una "strada virtuale" per camminare insieme, tenuta da un prete milanese di (40) (41) (42) (43) (44) (45) (46) 47 anni, sempre più felice della sua scelta di vita (che è poi il dono di un incontro e di una chiamata!) e di tutto ciò che essa comporta, tra cui in particolare la compagnia di tanti, tanti amici!

29 aprile 2012

Tempo pasquale: Giacobbe e il buon pastore

Settimana scorsa ho tenuto un incontro della Scuola della Parola per i giovani di un decanato milanese. Il tema proposto era la figura di Giacobbe, e in particolare il brano relativo alla sua lotta con Dio. Ve lo trascrivo qui sotto, e poi nel box potete trovare l'audio della riflessione.
Sempre nel box potete trovare l'omelia di domenica 29 aprile, quarta di Pasqua.
Buon cammino!
dfrancesco


Genesi 32,23 Durante quella notte Giacobbe si alzò, prese le due mogli, le due schiave, i suoi undici bambini e passò il guado dello Iabbok. 24Li prese, fece loro passare il torrente e portò di là anche tutti i suoi averi.
25Giacobbe rimase solo e un uomo lottò con lui fino allo spuntare dell’aurora. 26Vedendo che non riusciva a vincerlo, lo colpì all’articolazione del femore e l’articolazione del femore di Giacobbe si slogò, mentre continuava a lottare con lui. 27Quello disse: «Lasciami andare, perché è spuntata l’aurora». Giacobbe rispose: «Non ti lascerò, se non mi avrai benedetto!». 28Gli domandò: «Come ti chiami?». Rispose: «Giacobbe». 29Riprese: «Non ti chiamerai più Giacobbe, ma Israele, perché hai combattuto con Dio e con gli uomini e hai vinto!». 30Giacobbe allora gli chiese: «Svelami il tuo nome». Gli rispose: «Perché mi chiedi il nome?». E qui lo benedisse. 31Allora Giacobbe chiamò quel luogo Penuèl: «Davvero – disse – ho visto Dio faccia a faccia, eppure la mia vita è rimasta salva». 32Spuntava il sole, quando Giacobbe passò Penuèl e zoppicava all’anca. 33Per questo gli Israeliti, fino ad oggi, non mangiano il nervo sciatico, che è sopra l’articolazione del femore, perché quell’uomo aveva colpito l’articolazione del femore di Giacobbe nel nervo sciatico.



24 aprile 2012

Il Maestro e Margherita

Ecco qui il link al file audio del'incontro tenutosi oggi in Cattolica, sul romanzo "Il Maestro e Margherita", di Bulgakov.

http://www.box.com/s/7926667baf64dd039582

E qui trovate i video (in due parti):





Buon ascolto!
dfrancesco



15 aprile 2012

Non come Tommaso!

In questa seconda domenica del Tempo Pasquale la Chiesa ci propone la figura di Tommaso, l'apostolo incredulo. Trovate nel box qui sotto l'omelia in formato audio.
Con i migliori saluti,
dfrancesco

07 aprile 2012

La speranza del venerdì santo, l'esperienza del mattino di Pasqua

Carissimi, nel box qui sotto trovate la riflessione del venerdì santo e l'omelia del giorno di Pasqua.
Non mi sembrava corretto separarle, perché si illuminano a vicenda!
La speranza che nasce dalla contemplazione della Croce diventa fiduciosa certezza nel giorno di Pasqua, grazie alla fede che scaturisce dal dono di un Evento - la Resurrezione di Cristo - che non siamo noi a creare, ma solo possiamo riconoscere. E che genera la Chiesa, luogo di un'umanità nuova perché luogo che custodisce l'umanità nuova e immortale di Cristo, e ci permette - con tutte le nostre povertà - di farne l'esperienza oggettiva!
Buona Pasqua di Resurrezione!
dfrancesco